Il primo ostacolo è... Grosso!

Il primo ostacolo è... Grosso!

Tutti gli (ex) uomini del presidente

SERIE B - Il Brescia è partito. Difficile stabilire se il girone d'andata di questa Serie B sarà una piacevole escursione o una temibile arrampicata. Quel che sappiamo è che, per la squadra di Clotet, tra gli ostacoli da superare si nascondono volti familiari.

La nostra redazione si è messa al lavoro per mostrarvi il "lato B" del Monte Rushmore (N.d.R. immagine articolo), dove i volti dei quattro presidenti statunitensi, sono stati sostituiti da quattro tecnici dell'attuale Serie B, già alla guida delle Rondinelle durante la gestione Cellino: Eugenio Corini, Filippo Inzaghi, Davide Dionigi e Fabio Grosso. A complicare il cammino del Brescia ci saranno anche loro, rispettivamente sulle panchine di Palermo, Reggina, Cosenza e Frosinone!

Il primo ex da affrontare sarà Mister Grosso, incontrato dalle Rondinelle anche nella scorsa stagione: domenica sera al Benito Stirpe il Brescia lo troverà al comando dei ciociari.

Alla quindicesima giornata sarà il turno di Pippo Inzaghi, chiamato dal presidente Cardona per risollevare la Reggina. Stando alle ultime dichiarazioni, l'ex campione del Mondo non ha gradito il trattamento ricevuto dalla società bresciana e vorrà far valere sul campo le proprie ragioni.

Sempre nel mese di Dicembre ci saranno le altre due gare contro Dionigi in Calabria (16° giornata) Corini (19° giornata) che tornerà da avversario allo stadio Rigamonti.

Saranno sfide affascinanti, tappe fondamentali di un girone d'andata da percorrere con le stringhe allacciate e lo sguardo sempre vigile. Poi ci sarà il ritorno, ma questa... è un'altra storia!

Giuseppe Zana

P.I. 03466010984 | © 2022 Fantafobal.it


Gli articoli contenuti in questo sito non corrispondono alla realtà e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. Ogni riferimento a persone o cose è strumentale allo scopo puramente ironico del sito. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo alla redazione.