Brescia: primo stop col Como

Che bel motorino!

Laura Ghisi: faro del centrocampo biancoblu

BRESCIA - C’è chi aveva il “Ciao” e chi aveva il “Garelli”; Laura Ghisi sembra averli entrambi. Lei è il motorino del centrocampo del Brescia Calcio Femminile e ad ogni partita macina tanti chilometri quanti Stefano Baldini nella maratona di Atene 2004.

Il tutto recuperando anche una quantità infinita di palloni. Il paragone tecnico con un mito vivente come Ringhio Gattuso è più naturale.

Laura è una che è cresciuta con la maglia biancoblu sul petto (anche se le sue origini sono bergamasche... possiamo dire l’unica pecca), vestendo la casacca delle leonesse partendo dalle Pulcine all’età di nove anni, fino all’esordio in Prima Squadra.

Dopo la cessione del titolo sportivo del Brescia al Milan, per Laura c’è stato un ritorno a casa e per due stagioni ha vestito le maglie di Orobica e Mozzanica.

Ma quando il Brescia è tornato in Serie C, la chiamata alle origini è stata irresistibile. Da allora è stata sempre il faro del centrocampo biancoblu, risultando decisiva nonostante le sole tre reti segnate in tre stagioni (quella in corso deve ancora finire). Tre come le sue caratteristiche: resistenza, aggressività e non mollare fino a quando il pallone non passa dai piedi avversari ai suoi.

Tre caratteristiche che, fin da subito, l’hanno resa una pedina fondamentale nello scacchiere di mister Garavaglia; una calciatrice che in una squadra che sogna la promozione nella massima serie femminile non può mancare.

Con lei la frase “gli attaccanti fanno vendere le maglie, i difensori (e chi recupera palloni) fanno vincere i campionati” non può essere più azzeccata.

A.M.

P.I. 03466010984 | © 2021 Fantafobal.it


Gli articoli contenuti in questo sito non corrispondono alla realtà e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. Ogni riferimento a persone o cose è strumentale allo scopo puramente ironico del sito. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo alla redazione.